Riceviamo e pubblichiamo: una cartolina da Getty&Flickr


Una cartolina dalla Sicilia! No, una cartolina con le foto della Sicilia. Chi ce la spedisce?

Jessica è andata in Sardegna, no? Sì. Infatti ce la manda Getty. Chi? Getty Images, il distributore mondiale di fotografie e contenuti digitali. Che storia. Infatti, che storia. e che mossa!
Spedire una cartolina con le proprie foto è una bella idea, ma spedire una cartolina con le foto tratte da Flickr per promuovere la nascita della collezione fotografica “Getty Images + Flickr” è ancora più bella.
Getty Images – una delle banche immagini più conosciute nel mondo della pubblicità – si apre ai fotografi non professionisti di Flickr, offrendo loro la possibilità di guadagnare vendendo le loro foto. Getty Images crea una collezione con più di 30mila foto tratte da Flickr: queste riflettono la passione di un’intera community mondiale di fotografi ed offrono immagini personali e uniche, di rara autenticità tra le foto di stock. Le foto della collezione sono disponibili con formule sia rights-managed che royalty-free, in modo da coprire ogni esigenza creativa.

Dalla collezione Flickr si possono effettuare ricerche per parole chiave (tag, con cui sono caratterizzate le foto) e si possono creare nuvole di foto: le nuvole sono un tipo di visualizzazione nuovo per raggruppare le immagini che più ci piacciono, sia per utilizzarle nei lavori che per suscitare idee.Non solo, lenuvole si possono esportare e condividere perché esiste:


- un’applicazione Facebook per creare nuvole di foto che rappresentano il proprio status, cioè la visualizzazione del proprio umore;
- un widget flash per aggiungere le nuvole al blog e ad altri spazi personali
- un salvaschermo dinamico con le immagini risultanti dalle ricerche recenti degli altri utenti.
Che dire, questi di Getty Images ne sanno una più di Bill Gates, e una meno di Steve Jobs (la homepage di Getty non vi ricorda quella della Apple?).
ps. anche noi abbiamo aperto un profilo Flickr per le Terme di Castrocaro.

  1. Nessun commento ancora.
(non verrà pubblicata)